Make your own free website on Tripod.com
E N I O W E B P A G E

 

 

 

 
ARONA SUL LAGO MAGGIORE

 

.

 

 

 

E' un sabato di fine agosto, esattamente il trentunesimo giorno che sottolinea una data importante. E' l'anniversario del mio incontro con Enio. Sarebbe, per l'esattezza, il primo settembre, ma decidiamo di festeggiarlo oggi. Una giornata tiepida ci avvolge nella magia del riscoprirci ancora insieme. "Esprimi un desiderio" dice il mio Re. Mi tuffo nei ricordi e vedo un'antica stampa che rendeva importante la parete di una casa quasi scordata... sfumata nel ricordo... ma la stampa viva: rappresenta un lago con un'isola nel mezzo, contornato da fiori bellissimi ora appassiti nella proiezione attuale. Vorrei vedere il Lago Maggiore. Decidiamo per Arona e si parte. Enio non al top, un doloretto insistente gli trafigge il petto ma com' sua consuetudine decide di non ascoltarlo, vuole farmi felice ed io lo abbraccio forte, col cuore tremante. Arrivati a destinazione tutto mi appare, anche una leggera foschia che vela le zone pi recondite. Sensazioni, sempre sensazioni ma quella foschia mi sembra un monito, un avviso. Pranziamo, scattiamo le foto che celano una preoccupazione che via via si fa sempre pi forte. Enio quasi annaspa cercando l'aria, suda, non si sente bene, decidiamo di tornare. L'indomani le mie paure avranno una risposta: il mio dolce compagno viene colpito da infarto, non grave ma abbastanza per capire che la mia vita non avrebbe pi un senso se lui non fosse accanto a me. Ora stiamo lottando per riavere una vita normale, siamo molto in credito con la fortuna o forse no, il solo fatto di appartenerci rende grandi anche le disavventure. Per sempre, per la vita e oltre Donatella