Make your own free website on Tripod.com
E N I O W E B P A G E

 
Trento capitale della polenta

    .      

 Con paiolo da guinness
Un fine settimana all'insegna delle degustazioni all'aperto. Con alcune sorprese - 27 Settembre 2003




E' il Festival della polenta, protagonista della seconda puntata di "Autunno Trentino" organizzata da Alberto Pattini delegato allo sviluppo e valorizzazione del Centro Storico. Polenta che tiene banco nei poli eno gastronomici e artigianali di piazza Fiera, Palazzo Geremia in via Belenzani, piazza Cesare Battisti, nei sedici ristoranti e nei 21 bar del Centro storico, impazzerà nel fine settimana con due appuntamenti particolarmente significativi. Domani, in piazza Fiera, alle 18.30, sarà cucinata da 40 componenti della contrada Borgonuovo "La Polenta della Contrada Borgonuovo" proposta accanto al tonco del pontèsel e ad un calice di vino Trentino Doc o acqua al prezzo di cinque euro. A seguire, lo spettacolo con il gruppo musicale tedesco di Kempten D'eat-Bops, alle 21.00, in piazza Fiera. Domenica, giornata conclusiva della manifestazione, sarà la volta in piazza Fiera della "Polenta nel Calderon de Roncon" alle ore 12.00 e alle ore 18.30 al prezzo di cinque euro. Alle ore 14.00 lo spettacolo con il gruppo musicale tedesco di Kempten D'eat-Bops. Per l'occasione 1200 porzioni di polenta saranno cucinate in un paiolone gigante di rame entrato nei guinnes dei primati. A rimestare a forza di braccia la polenta saranno quattro polentari di Roncone del gruppo "Gli amici del Calderon". Ed ecco la composizione della polenta: 220 litri di acqua, 180 Kg di farina gialla della valle del Chiese, 5 Kg di sale finiranno nel paiolone gigante, mentre a parte saranno a pronta disposizione 30 Kg di burro trentino, 80 Kg di pasta di salame fresco Trentino, 5 litri di Teroldego Rotaliano e 70 Kg di Formaggio Spressa di Roncone, tagliata a dadi. Il menù prevede polenta carbonera (polenta base di burro, spressa di Roncone stagionata, salsiccia, vino rosso trentino) contorno con insalata di radicchio e capussi, compreso un bicchiere di vino Trentino Doc o acqua al prezzo di cinque euro. Si tratta di un vero e proprio evento aperto a tutti gli amanti della cucina tipica trentina e coronato da appuntamenti musicali, con bande e gruppi folk.

 

LA POLENTATA
 

Il paiolo trionfa in piazza



Piace anche ai turisti l'oro giallo trentino, cioè la polenta, uno dei piatti più conosciuti della tradizione gastronomica locale. La conferma è arrivata ieri a  in Piazza Fiera, con il successo del Festival della polenta, secondo appuntamento all'interno del programma di Autunno Trentino 2003. All'iniziativa - realizzata dai Polentari di Storo - hanno partecipato centinaia di persone che comunque non hanno mai creato ressa. Soddisfazione per tutti gli organizzatori della manifestazione: «Questo è proprio lo spirito che volevamo raggiungere con le nostre iniziative. Iniziative popolari, ma senza confusione». Il prossimo week-end l'ultima tornata di Autunno Trentino mentre la mostra micologica nei locali di palazzo Geremia sarà aperta anche oggi.