Make your own free website on Tripod.com

E N I O W E B P A G E

 
RIVA ARCO

   

25 Agosto 2002


Ad ammirare i fuochi d'artificio della Notte di Fiaba 2002, insieme a me e Donatella c'erano migliaia di persone. Un successo previsto ( che quest' anno è andato oltre le aspettative ) per uno spettacolo che non finirà mai di stupire grandi e piccini. Le strade e le piazze del centro gremite di gente hanno sancito il successo della manifestazione clou dell'estate. L'incantesimo è riuscito un'altra volta. Per i fuochi d'artificio della Notte di Fiaba migliaia di persone a Riva


RIVA del GARDA

 

L'unica incognita era il tempo, che nel pomeriggio s'è preso lo sfizio di bagnare l'asfalto con una tiepida pioggerellina. Per il resto tutto era pronto ad accogliere nel miglior modo possibile le migliaia di persone che, puntualmente, hanno invaso Riva per la Notte di Fiaba. I primi sono arrivati già nel corso della mattinata: i prudenti, decisi a bighellonare per dodici ore nelle piazze e nelle strade del centro ( facendo magari una puntatina in spiaggia ) pur di assicurarsi un posto comodo per la macchina e, verso sera, uno altrettanto comodo da cui godersi lo spettacolo dei fuochi d'artificio che si specchiano nel lago. Ma la maggior parte ha atteso che, per l'appunto, il tempo non rappresentasse una minaccia e si è messa in marcia verso il Garda a metà pomeriggio. Con il risultato, inevitabile e prevedibile, di intasare le principali arterie che da est, nord e sud portano a Riva. Lo smistamento dei veicoli nei parcheggi extra predisposti per l'occasione (insufficienti se è vero, come sembra, che alle 19 erano già tutti pieni zeppi) è stato lento e faticoso, ma alla fine la circolazione sulle strade è tornata alla normalità. Fino a mezzanotte, più o meno. Il botto che annuncia la fine dello spettacolo pirotecnico, si sa, è lo start di partenza per coloro che a Riva sono calati proprio per i famosi e bellissimi fuochi. Quindi sulle statali si sono nuovamente formati i serpentoni di macchine che lentamente hanno riportato a casa le migliaia di fans della Notte di Fiaba. Per fortuna che il Comitato Manifestazioni Rivane ha riproposto la festa in piazza Tre Novembre. Un'occasione per i giovani (ma non solo) per prolungare il divertimento a ritmo di musica dance fino alle due di notte; una sorta di stratagemma per trattenere in città centinaia e centinaia di persone che altrimenti avrebbero contribuito ad intasare le strade. A proposito di intrattenimento, la Fiaba 2002 può ritenersi senz'altro una delle più riuscite. Gli sforzi degli organizzatori, che hanno costellato le ultime serate di concerti, spettacoli di danza e altre occasioni di divertimento, sono stati premiati. Come premiato - e dal pubblico meno condizionato e più capriccioso, quello dei bambini - è stato il piccolo mondo di Pinocchio ricreato e raccontato nelle piazze e nelle strade da attori, narratori (che anche ieri hanno avuto il loro bel da fare) e pupazzoni di cartapesta. Chissà, il mondo di Biancaneve e dei sette nani riuscirà ancora a stupire e a far sognare almeno quanto quello di Pinocchio? Già, perché saranno proprio loro i protagonisti della Notte di Fiaba 2003. L'ha svelato l'edizione straordinaria del Corriere della Fiaba distribuita ieri subito dopo lo spettacolo pirotecnico. Ma agosto 
2003 è lontano. Oggi a Riva saranno ancora Pinocchio e Mangiafuoco a farla da padroni.